Beatrice Giua

1995 : Inizia lo studio della danza classica (metodo RAD) con Annalucia D’Ubaldo (Livorno).

2000 : Inizia a studiare danza classica (metodo RAD) con Stefania Valdiserri (Livorno).

Maggio 2008 : Consegue l’esame Intermediate RAD con il voto finale DISTINCTION (81/100).

2000 : Inizia a studiare modern jazz con Ilaria Magonzi (Livorno).

2006/2007 : Si avvicina allo studio dell’hip hop con Endro Bartoli (Livorno).

Settembre 2007 – Luglio 2009 : Frequenta il corso di formazione professionale Dipartimento Modern presso il Centro Internazionale Danza e Spettacolo Opus Ballet di Firenze e consegue con successo il diploma di formazione professionale, studiando con Rosanna Brocanello (modern – jazz), Daniel Tinazzi (modern), Samuele Cardini (contemporaneo), Angela Mugnai (classico), Lisa Brasile (hip – hop).

2010 : Frequenta Officina Movimento Arte (OMA) a Firenze studiando con Angela Mugnai (classico), Samuele Cardini, Monica Baroni e Marina Giovannini (contemporaneo).

2012/2013 : Partecipa al progetto dell’Accademia sull’Arte del Gesto di Virgilio Sieni prendendo parte come danzatrice alla performance “Iniziazioni/Invisibile” a cura di Virgilio Sieni con musica dal vivo dell’Istituto di studi musicali “P. Mascagni” di Livorno.

2011/2015 : Inizia una proficua collaborazione con Simona Tocchini, direttrice di Grecale Danz’Arte (Livorno), partecipando alla realizzazione ed alla presentazione dei lavori coreografici “Per pochi intimi…forse” (2012) e “Eternamente” (2013) diretti da Simona Tocchini.
Presso la scuola Grecale Danz’Arte grazie alla collaborazione con Simona Tocchini si avvicina all’insegnamento della danza modern e contemporanea a bambini ed adulti contribuendo anche alla realizzazione di progetti coreografici.

2018 : Riprende la collaborazione con Simona Tocchini con l’ideazione e la realizzazione del progetto coreografico “Excursus”.
Tale progetto viene selezionato tramite il bando nazionale “Visioni Intime” rivolto a coreografi e danzatori, inserito all’interno della seconda edizione del Festival di danza contemporanea Racconti di Altre Danze (ideato da Chelo Zoppi e Elena Giannotti).

30 aprile 2018 : Partecipa con altri cittadini e danzatori livornesi alla performance “Uno e ogni Uno” di Virgilio Sieni in occasione dell’inaugurazione del Museo della Città di Livorno.

Luglio 2018 : Partecipa a SPACECRAFT, serie di seminari intensivi di pratiche integrative per la danza contemporanea a cura di Elena Giannotti e Massimiliano Barachini presso Atelier delle Arti, Livorno.

Ottobre 2018 : Partecipa al laboratorio “Anatomia della danza tra corpo e opera dei pupi” ideato da Mimmo Cuticchio e Virgilio Sieni.

2 marzo 2019 : Partecipa alla performance “Il Corpo Ritrovato” a cura di Chelo Zoppi e Elena Giannotti presso il Museo Civico Giovanni Fattori inserito all’interno del Festival Racconti di Altre Danze (Livorno).

18 maggio 2019 : Partecipa all’azione coreografica “Libera Tutti!” a cura di Elena Giannotti e Chelo Zoppi con musicisti dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “P. Mascagni” presso il Museo Civico Giovanni Fattori inserito all’interno del Festival Racconti di Altre Danze (Livorno).

Novembre 2019 : Partecipa alla performance “Tagliagole, una storia di mare” presso il faro di Livorno, con narrazione di Claudio Monteleone e azione coreografica a cura di Simona Tocchini.

Da Settembre 2018: Insegna danza modern e contemporanea presso la scuola ST Danza Centroformazione a Livorno, direzione artistica di Simona Tocchini.